Funzioni e programmi di un microonde combinato con grill

Se vogliamo un microonde in grado di cuocere e scaldare al meglio in pochi minuti, allora dobbiamo prenderne uno combinato con grill. Grazie a questo tipo di forno è possibile portare a termine cotture perfette, senza il rischio di bruciare (e quindi rendere nocivo per il nostro organismo) il cibo che stiamo cucinando.

Questi apparecchi sono molto versatili, e grazie anche a numerose funzioni e programmi preimpostati ci offrono la possibilità di personalizzare e ottimizzare ogni tipo di preparazione. Tra le opzioni più utili troviamo:

      Riscaldamento: classica funzione, ma sempre molto utile, per poter scaldare le pietanze in qualche secondo (sia liquide che solide);

      Scongelamento: con questo programma potrete scongelare i cibi come andrebbe fatto, senza alterarne la composizione o renderli acquosi;

      Tipo di cibo: selezionando l’alimento che abbiamo inserito nel microonde possiamo cuocerlo rispettando le sue proprietà organolettiche. Il forno infatti riconosce il cibo che andrà a cucinare, e lo farà rispettando le giuste metodologie. Inoltre tiene conto anche del peso, ovvero della quantità di cibo che abbiamo inserito, per poterlo cuocere al meglio e in maniera uniforme rispettando il tempo che ci vuole;

      Cottura e grill: questo è il programma più sfruttato in assoluto in un forno a microonde con funzione grill. Grazie all’alternarsi di questi due tipi di cottura (a microonde o con grill) possiamo ottenere delle pietanze ben cotte, in maniera omogenea, ma anche croccanti. Sarà proprio l’azione del grill a dare ai cibi questa consistenza – che con il solo microonde sarebbe impossibile da riprodurre.

Ogni forno ovviamente prevede dei programmi preimpostati diversi, oltre quelli base appena descritti: per saperne di più leggere qui la guida su www.top3elettrodomestici.it sui migliori forni a microonde combinati con grill. Prima di scegliere un modello è bene porre molta attenzione a questo dettaglio, in quanto possiamo conoscere già dal principio che tipo di preparazioni possiamo fare con il microonde. Sapremo da subito innanzitutto il numero (è bene che siano almeno una decina, altrimenti avremo pochissima scelta) ma anche la tipologia stessa. In base a ciò che siamo soliti cucinare, o ai cibi che sfruttiamo maggiormente, possiamo poi decidere quali ci sono davvero necessarie e quali invece un po’ meno.

Post navigation